L’introduzione di lavorazioni ad asportazione di materiale con tecnologie di fabbricazione CAD-CAM al processo produttivo di lenti oftalmiche ha causato la nascita di nuove problematiche dovute al radicale cambiamento delle metodologie di progettazione e di produzione. Nel presente articolo, dopo una breve descrizione del processo integrato di progettazione e produzione di stampi per lenti in resina, si pone l’attenzione sull’operazione di rettifica ottenuta attraverso una macchina utensile a controllo numerico, con l’obiettivo di valutare lo stato superficiale e gli errori di forma che nascono nella lavorazione suddetta. Dall’analisi delle misurazioni di rugosità e geometriche, rilevate su opportuni campioni di lenti sferiche e asferiche, vengono evidenziate alcune correlazioni (i) tra i parametri utilizzati nella fase di modellazione CAD, i parametri di generazione del percorso utensile, la geometria dell’utensile e i parametri di ondulazione (sia reali che determinati da un modello teorico della superficie rettificata), (ii) tra la matrice dell’utensile e i parametri di rugosità e (iii) tra l’usura dell’utensile e gli errori geometrici. Le evidenze sperimentali hanno consentito la messa a punto della metodologia di progettazione e di produzione sino alla fase di rettifica e promosso l’integrazione della fase di lucidatura, attuale oggetto di studio.

Applicazione Di Tecnologie Cad-Cam Al Processo Di Produzione Di Lenti Oftalmiche: Valutazione Dello Stato Superficiale E Della Geometria Nella Rettifica Di Finitura

MENEGHELLO, ROBERTO;CONCHERI, GIANMARIA;SAVIO, GIANPAOLO
2004

Abstract

L’introduzione di lavorazioni ad asportazione di materiale con tecnologie di fabbricazione CAD-CAM al processo produttivo di lenti oftalmiche ha causato la nascita di nuove problematiche dovute al radicale cambiamento delle metodologie di progettazione e di produzione. Nel presente articolo, dopo una breve descrizione del processo integrato di progettazione e produzione di stampi per lenti in resina, si pone l’attenzione sull’operazione di rettifica ottenuta attraverso una macchina utensile a controllo numerico, con l’obiettivo di valutare lo stato superficiale e gli errori di forma che nascono nella lavorazione suddetta. Dall’analisi delle misurazioni di rugosità e geometriche, rilevate su opportuni campioni di lenti sferiche e asferiche, vengono evidenziate alcune correlazioni (i) tra i parametri utilizzati nella fase di modellazione CAD, i parametri di generazione del percorso utensile, la geometria dell’utensile e i parametri di ondulazione (sia reali che determinati da un modello teorico della superficie rettificata), (ii) tra la matrice dell’utensile e i parametri di rugosità e (iii) tra l’usura dell’utensile e gli errori geometrici. Le evidenze sperimentali hanno consentito la messa a punto della metodologia di progettazione e di produzione sino alla fase di rettifica e promosso l’integrazione della fase di lucidatura, attuale oggetto di studio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2440945
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact