RIASSUNTO: Viene considerata l’ipotesi che un accresciuto risalto fenomenico dell’illuminazione in una scena, dovuto alla comparsa in essa di convenienti indicatori di illuminazione, favorisca il recupero percettivo dei colori di superficie. Questa ipotesi prevede che, in un compio di confronto percettivo tra bianchezze di superfici, l’introduzione nella scena di determinati indicatori di illuminazione comporti un avvicinamento degli esiti ai rapporti tra le superfici secondo riflettanza, ed un loro allontanamento dai rapporti secondo luminanza. E’ stato organizzato un esperimento di confronto percettivo fra le bianchezze di superfici di scene acromatiche con differente illuminazione, presentate su un monitor CRT. All’esperimento hanno preso parte 21 soggetti adulti. I risultati mostrano che, in generale, i confronti percettivi sono fortemente condizionati dai rapporti in luminanza fra le superfici. I risultati stessi, però, mostrano anche che l’introduzione di certi indicatori di illuminazione (ombra, ombreggiatura, e prospettiva di illuminazione) comporta un avvicinamento delle risposte ai rapporti in riflettanza tra le superfici, ed in tal senso offrono supporto all’ipotesi della ricerca. --- TITLE: Perceptual lightness of surfaces and the evidence of illumination. ABSTRACT: The hypothesis is considered that the phenomenal conspicuousness of illumination in a scene, due to suitable cues for illumination, is a favourable condition for faithful perceptual recovery of surface colours. This hypothesis implies that, by introducing consistent cues for illumination into the scene, results of comparison in lightness between surfaces are moved closer to the relation in reflectance and farther from the relation in luminance between those surfaces. An experiment was organized in which some figures had to be compared in their lightness, such figures being part of achromatic scenes differently illuminated, which were presented to the subject on a CRT monitor. The experiment was run on 21 adult subjects. Data show that perceptual comparison strongly depends on the relation in luminance between target figures. However, data also show that by introducing suitable cues for illumination into the scene (i.e., shadow, shading, and illumination perspective), results of comparative judgment are moved closer to the relation in reflectance between the figures, thus providing evidence in support of the stated hypothesis.

Bianchezza percettiva delle superfici ed evidenza dell'illuminazione

BURIGANA, LUIGI;NUCCI, MASSIMO
2002

Abstract

RIASSUNTO: Viene considerata l’ipotesi che un accresciuto risalto fenomenico dell’illuminazione in una scena, dovuto alla comparsa in essa di convenienti indicatori di illuminazione, favorisca il recupero percettivo dei colori di superficie. Questa ipotesi prevede che, in un compio di confronto percettivo tra bianchezze di superfici, l’introduzione nella scena di determinati indicatori di illuminazione comporti un avvicinamento degli esiti ai rapporti tra le superfici secondo riflettanza, ed un loro allontanamento dai rapporti secondo luminanza. E’ stato organizzato un esperimento di confronto percettivo fra le bianchezze di superfici di scene acromatiche con differente illuminazione, presentate su un monitor CRT. All’esperimento hanno preso parte 21 soggetti adulti. I risultati mostrano che, in generale, i confronti percettivi sono fortemente condizionati dai rapporti in luminanza fra le superfici. I risultati stessi, però, mostrano anche che l’introduzione di certi indicatori di illuminazione (ombra, ombreggiatura, e prospettiva di illuminazione) comporta un avvicinamento delle risposte ai rapporti in riflettanza tra le superfici, ed in tal senso offrono supporto all’ipotesi della ricerca. --- TITLE: Perceptual lightness of surfaces and the evidence of illumination. ABSTRACT: The hypothesis is considered that the phenomenal conspicuousness of illumination in a scene, due to suitable cues for illumination, is a favourable condition for faithful perceptual recovery of surface colours. This hypothesis implies that, by introducing consistent cues for illumination into the scene, results of comparison in lightness between surfaces are moved closer to the relation in reflectance and farther from the relation in luminance between those surfaces. An experiment was organized in which some figures had to be compared in their lightness, such figures being part of achromatic scenes differently illuminated, which were presented to the subject on a CRT monitor. The experiment was run on 21 adult subjects. Data show that perceptual comparison strongly depends on the relation in luminance between target figures. However, data also show that by introducing suitable cues for illumination into the scene (i.e., shadow, shading, and illumination perspective), results of comparative judgment are moved closer to the relation in reflectance between the figures, thus providing evidence in support of the stated hypothesis.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/2461734
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact