Sulla rappresentazione di Venezia in due opere di Gustaw Herling-Grudziński