Se la visione essenzialista della storia naturale interpretava l’intelligenza dell’evoluzione come una razionalità panottica ed esecutiva, il pluralismo evolutivo vede nell’intelligenza dell’evoluzione una métis ingegnosa, un’arguzia artigianale, imperfetta ma realmente creativa.

Il creatore distratto

PIEVANI, DIETELMO
1999

Abstract

Se la visione essenzialista della storia naturale interpretava l’intelligenza dell’evoluzione come una razionalità panottica ed esecutiva, il pluralismo evolutivo vede nell’intelligenza dell’evoluzione una métis ingegnosa, un’arguzia artigianale, imperfetta ma realmente creativa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2536032
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact