Il contributo indaga il difetto intellettuale di pensare la multiculturalità come una dimensione esogena (e/o epifenomenica) alla società: la discronia tra un ben supponibile carattere di realtà e una comune percezione di realtà ha una decisiva influenza sulla dimensione umana e sociale (idee, letture, comportamenti), vale a dire proprio sugli aspetti di realtà che riguardano le scienze sociali, la pedagogia e quindi l’educazione. L’articolo sviluppa un’analisi di caso, quello di Karima, nel quale emergono le problematicità e gli esiti paradossali che ci possono essere nella coniugazione di buoni intendimenti educativi e inconsapevole incapacità di leggere la dimensione multiculturale e la sua sottile complessità.

L'importanza interculturale nell'oggi. La (nostra) Karima

AGOSTINETTO, LUCA
2010

Abstract

Il contributo indaga il difetto intellettuale di pensare la multiculturalità come una dimensione esogena (e/o epifenomenica) alla società: la discronia tra un ben supponibile carattere di realtà e una comune percezione di realtà ha una decisiva influenza sulla dimensione umana e sociale (idee, letture, comportamenti), vale a dire proprio sugli aspetti di realtà che riguardano le scienze sociali, la pedagogia e quindi l’educazione. L’articolo sviluppa un’analisi di caso, quello di Karima, nel quale emergono le problematicità e gli esiti paradossali che ci possono essere nella coniugazione di buoni intendimenti educativi e inconsapevole incapacità di leggere la dimensione multiculturale e la sua sottile complessità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2576546
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact