Il Quartetto per il Medio Oriente (o Quartetto di Madrid) si è costituito in modo spontaneo tra l’autunno del 2001 e la primavera del 2002, al fine di svolgere un’attività multilaterale di mediazione tra israeliani e palestinesi atta a ridurre le tensioni e portare le parti nuovamente al tavolo dei negoziati per cercare un accordo permanente, dopo il fallimento del summit di Camp David e lo scoppio della seconda Intifada nel settembre del 2000.Questo studio si propone di approfondire le dinamiche e le responsabilità effettive del Quartetto e della diplomazia internazionale nell’attuale ciclo del processo di pace e di valutare lo stato attuale di tale processo anche in virtù delle nuove prospettive aperte dai più recenti avvenimenti di politica internazionale. Dopo averne analizzato e approfondito in modo critico il ruolo, le dinamiche e la breve e intensa esperienza, l’articolo propone una considerazione delle effettive potenzialità del Quartetto al fine di valutare la possibilità concreta di assegnare un nuovo ruolo al gruppo volto in particolare a incoraggiare il processo di riconciliazione tra le due popolazioni e a facilitare la comunicazione tra la società civile locale, i governi e la comunità internazionale.

The Quartet for the Middle East and the Peace Process. Events, Dynamics and Future Prospects

DE PERINI, PIETRO
2008

Abstract

Il Quartetto per il Medio Oriente (o Quartetto di Madrid) si è costituito in modo spontaneo tra l’autunno del 2001 e la primavera del 2002, al fine di svolgere un’attività multilaterale di mediazione tra israeliani e palestinesi atta a ridurre le tensioni e portare le parti nuovamente al tavolo dei negoziati per cercare un accordo permanente, dopo il fallimento del summit di Camp David e lo scoppio della seconda Intifada nel settembre del 2000.Questo studio si propone di approfondire le dinamiche e le responsabilità effettive del Quartetto e della diplomazia internazionale nell’attuale ciclo del processo di pace e di valutare lo stato attuale di tale processo anche in virtù delle nuove prospettive aperte dai più recenti avvenimenti di politica internazionale. Dopo averne analizzato e approfondito in modo critico il ruolo, le dinamiche e la breve e intensa esperienza, l’articolo propone una considerazione delle effettive potenzialità del Quartetto al fine di valutare la possibilità concreta di assegnare un nuovo ruolo al gruppo volto in particolare a incoraggiare il processo di riconciliazione tra le due popolazioni e a facilitare la comunicazione tra la società civile locale, i governi e la comunità internazionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2836095
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact