L’articolo prende in esame, attraverso un’ottica interdisciplinare espressa dal dialogo tra le figure di una psicoterapeuta e di un pedagogista, la condizione di un adolescente ammalato costretto inoltre a vivere la situazione di “quarantena” durante la fase di emergenza Covid19. Il dialogo sottolinea la complessità della crisi identitaria che riguarda l’adolescente e, accedendo a vari apporti sulla “cura” in prospettiva psico-pedagogica, mette in evidenza l’importanza di una strategia dialogica che diventi “cura partecipativa e narrativa”, capace di invertire tendenze identitarie involutive e di promuovere nell’adolescente stesso la capacità di diventare “cura di sé”.

ADOLESCENZA E MALATTIA AL TEMPO DEL COVID19. Colloquio-zoom interdisciplinare tra padre pedagogista e figlia psicoterapeuta.

Giuseppe Milan
2020

Abstract

L’articolo prende in esame, attraverso un’ottica interdisciplinare espressa dal dialogo tra le figure di una psicoterapeuta e di un pedagogista, la condizione di un adolescente ammalato costretto inoltre a vivere la situazione di “quarantena” durante la fase di emergenza Covid19. Il dialogo sottolinea la complessità della crisi identitaria che riguarda l’adolescente e, accedendo a vari apporti sulla “cura” in prospettiva psico-pedagogica, mette in evidenza l’importanza di una strategia dialogica che diventi “cura partecipativa e narrativa”, capace di invertire tendenze identitarie involutive e di promuovere nell’adolescente stesso la capacità di diventare “cura di sé”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3345431
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact