In accordo con la Carta del 2008, i sistemi di Higher Education europei puntano a promuovere una visione dell’università come ambiente di crescita individuale, di apprendimento flessibile, aperto alla diversità dei potenziali studenti, attraverso specifiche azioni di contrasto: innalzare la qualità dei sistemi e il controllo dei processi, misurare e valutare i learning outocomes, innovare insegnamento e apprendimento centrandoli sullo studente inteso come adult learner. Nella logica del Lifelong Learning, valore aggiunto strutturale è dato dalla implementazione di servizi di orientamento e di tutorato, offerti agli studenti per coprire tutti i momenti – iniziale, in itinere e finale – della carriera accademica al fine di contrastare abbandono, cambi di corso, rallentamenti, ritardi e promuovere l’empowerment degli studenti stessi. Anche in un altro documento europeo fondamentale, The Charter on Guidance and Counselling within the European Higher Education Area (2007), la mission accademica diventa strategica nell’aiutare gli studenti a scegliere il corso di studio, a perseverare nell’impegno accademico, a saper cogliere le opportunità di apprendimento e servizi offerti dall’ateneo, a migliorare le abilità di studio, a mettere a fuoco le prospettive professionali, a superare ostacoli e difficoltà nel percorso di studio. Alle attività preventive (del drop-out, dell’insoddisfazione professionale, della discontinuità nello studio) si affiancano a interventi di supporto (rispetto a bisogni speciali, difficoltà, autoconsapevolezza) e attività di potenziamento (conoscenza di sé, autonomia e autoregolazione dell’apprendimento). Le ricadute in termini di costi culturali, materiali, sociali ed economici che le istituzioni universitarie contribuiscono a ridurre attraverso le attività di orientamento e tutorato convergono, dunque, verso un ideale di società equa, giusta e inclusiva formata da studenti e cittadini attivi in grado di saper prendere decisioni informate e responsabili sia nello studio sia nell’impiego.

Il progetto formativo e professionale: una proposta per la costruzione del profilo personale, accademico e professionale degli studenti universitari

BIASIN, CHIARA;DA RE, LORENZA
2016

Abstract

In accordo con la Carta del 2008, i sistemi di Higher Education europei puntano a promuovere una visione dell’università come ambiente di crescita individuale, di apprendimento flessibile, aperto alla diversità dei potenziali studenti, attraverso specifiche azioni di contrasto: innalzare la qualità dei sistemi e il controllo dei processi, misurare e valutare i learning outocomes, innovare insegnamento e apprendimento centrandoli sullo studente inteso come adult learner. Nella logica del Lifelong Learning, valore aggiunto strutturale è dato dalla implementazione di servizi di orientamento e di tutorato, offerti agli studenti per coprire tutti i momenti – iniziale, in itinere e finale – della carriera accademica al fine di contrastare abbandono, cambi di corso, rallentamenti, ritardi e promuovere l’empowerment degli studenti stessi. Anche in un altro documento europeo fondamentale, The Charter on Guidance and Counselling within the European Higher Education Area (2007), la mission accademica diventa strategica nell’aiutare gli studenti a scegliere il corso di studio, a perseverare nell’impegno accademico, a saper cogliere le opportunità di apprendimento e servizi offerti dall’ateneo, a migliorare le abilità di studio, a mettere a fuoco le prospettive professionali, a superare ostacoli e difficoltà nel percorso di studio. Alle attività preventive (del drop-out, dell’insoddisfazione professionale, della discontinuità nello studio) si affiancano a interventi di supporto (rispetto a bisogni speciali, difficoltà, autoconsapevolezza) e attività di potenziamento (conoscenza di sé, autonomia e autoregolazione dell’apprendimento). Le ricadute in termini di costi culturali, materiali, sociali ed economici che le istituzioni universitarie contribuiscono a ridurre attraverso le attività di orientamento e tutorato convergono, dunque, verso un ideale di società equa, giusta e inclusiva formata da studenti e cittadini attivi in grado di saper prendere decisioni informate e responsabili sia nello studio sia nell’impiego.
Costruzione del Profilo Professionale. Pratiche narrative e riflessive
9788891751836
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3230848
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact