Introduzione La Tick Borne Encephalitis (TBE) è un’infezione acuta causata dal TBE-virus, appartenente alla famiglia degli arbovirus; viene trasmessa all’uomo principalmente attraverso la puntura di zecca e colpisce il sistema nervoso centrale. In relazione ad un decorso clinico che spesso esita in sequele e all’assenza di una terapia specifica, la TBE rappresenta un problema di sanità pubblica che potrebbe essere sostanzialmente ridotto con la vaccinazione. In Europa, la malattia è endemica e l’incidenza è di circa 0.5 casi *100.000 abitanti; in Italia i casi vengono registrati principalmente nelle Regioni del Nord-Est. Negli ultimi decenni l’incidenza è aumentata, probabilmente sia grazie al miglioramento delle conoscenze, sia grazie all’implementazione di un sistema di sorveglianza; nonostante ciò rimane un’importante sottonotifica. Lo scopo del presente studio è stimare il tasso di ospedalizzazione correlato alla TBE e l’andamento temporale nella regione Veneto.Materiali e metodi Dal 01/01/2007 al 31/12/2018 sono state estratte le schede di dimissione ospedaliera (SDO) con TBE specifica in prima diagnosi (codice ICD9-CM 063.XX) e sono stati calcolati i tassi di ospedalizzazione rapportando il numero annuale di ricoveri alla popolazione residente nella Regio-ne Veneto. La significatività del trend è stata valutata come variazione percentuale media annua (AAPC).Le SDO sono state incrociate con le notifiche del flusso SIMI-web ed è stato applicato il metodo cattura-ricattura per stimare sia i casi persi sia la completezza di ciascuna fonte calcolata dividendo il numero di casi di TBE per il numero di casi stimati dal metodo. Risultati Durante il periodo in studio, il tasso di ospedalizzazione annuale è stato di 0,33 ricoveri per 100.000 abitanti, il più elevato nella provincia di Bel-luno (4,3 per 100.000 abitanti). Complessivamente il trend non ha regi-strato variazioni significative (AAPC: 4,2, IC 95%: - 9,9; 20,4), anche se è aumentato nell’ultimo quinquennio (AAPC: 18,1, IC 95%: - 8.0; 51.8). Sono stati osservati 281 casi, 155 (55,2%) presenti in entrambe le fon-ti, 89 (31,7%) solo in SIMI-web e 37 (13,2%) nelle SDO. Il metodo cattura-ricattura ha stimato 21 casi persi e la completezza stimata risulta del 80,8% per SIMI-web e del 63,6% per le SDO. ConclusioniI risultati preliminari confermano i dati di letteratura che mostrano un trend in aumento. Al fine di ottenere un quadro epidemiologico più preciso potrebbe essere utile implementare un sistema di sorveglianza coinvolgendo i reparti di malattie infettive e/o i laboratori di microbiologia.

Aspetti epidemiologici della TBE nella Regione Veneto (2007-2018)

S. COCCHIO;C. BERTONCELLO;P. FURLAN;T. BALDOVIN;M. SAIA;M. FONZO;V. BALDO
2019

Abstract

Introduzione La Tick Borne Encephalitis (TBE) è un’infezione acuta causata dal TBE-virus, appartenente alla famiglia degli arbovirus; viene trasmessa all’uomo principalmente attraverso la puntura di zecca e colpisce il sistema nervoso centrale. In relazione ad un decorso clinico che spesso esita in sequele e all’assenza di una terapia specifica, la TBE rappresenta un problema di sanità pubblica che potrebbe essere sostanzialmente ridotto con la vaccinazione. In Europa, la malattia è endemica e l’incidenza è di circa 0.5 casi *100.000 abitanti; in Italia i casi vengono registrati principalmente nelle Regioni del Nord-Est. Negli ultimi decenni l’incidenza è aumentata, probabilmente sia grazie al miglioramento delle conoscenze, sia grazie all’implementazione di un sistema di sorveglianza; nonostante ciò rimane un’importante sottonotifica. Lo scopo del presente studio è stimare il tasso di ospedalizzazione correlato alla TBE e l’andamento temporale nella regione Veneto.Materiali e metodi Dal 01/01/2007 al 31/12/2018 sono state estratte le schede di dimissione ospedaliera (SDO) con TBE specifica in prima diagnosi (codice ICD9-CM 063.XX) e sono stati calcolati i tassi di ospedalizzazione rapportando il numero annuale di ricoveri alla popolazione residente nella Regio-ne Veneto. La significatività del trend è stata valutata come variazione percentuale media annua (AAPC).Le SDO sono state incrociate con le notifiche del flusso SIMI-web ed è stato applicato il metodo cattura-ricattura per stimare sia i casi persi sia la completezza di ciascuna fonte calcolata dividendo il numero di casi di TBE per il numero di casi stimati dal metodo. Risultati Durante il periodo in studio, il tasso di ospedalizzazione annuale è stato di 0,33 ricoveri per 100.000 abitanti, il più elevato nella provincia di Bel-luno (4,3 per 100.000 abitanti). Complessivamente il trend non ha regi-strato variazioni significative (AAPC: 4,2, IC 95%: - 9,9; 20,4), anche se è aumentato nell’ultimo quinquennio (AAPC: 18,1, IC 95%: - 8.0; 51.8). Sono stati osservati 281 casi, 155 (55,2%) presenti in entrambe le fon-ti, 89 (31,7%) solo in SIMI-web e 37 (13,2%) nelle SDO. Il metodo cattura-ricattura ha stimato 21 casi persi e la completezza stimata risulta del 80,8% per SIMI-web e del 63,6% per le SDO. ConclusioniI risultati preliminari confermano i dati di letteratura che mostrano un trend in aumento. Al fine di ottenere un quadro epidemiologico più preciso potrebbe essere utile implementare un sistema di sorveglianza coinvolgendo i reparti di malattie infettive e/o i laboratori di microbiologia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Aspetti epidemiologici TBE in Veneto (2007-2018).pdf

accesso aperto

Tipologia: Published (publisher's version)
Licenza: Accesso gratuito
Dimensione 2.1 MB
Formato Adobe PDF
2.1 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3314418
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact